• Trattamenti Vascolari

    L’insufficienza venosa è una condizione molto diffusa che porta ad un danno sia estetico che funzionale degli arti inferiori pertanto è importante effettuare visite e programmi di trattamento idonei al fine di raggiungere un miglioramento prima di tutto funzionale e consecutivamente estetico.

    Clicca e continua a Leggere..

  • Laserterapia Estetica

    Il laser è un ausilio sempre più utilizzato in medicina che ha dato negli ultimi anni un contributo elevato alla medicina estetica riducendo l’uso della chirurgia quindi contribuendo ad ottenere buoni risultati con minimi tempi di recupero.

    Clicca e continua a leggere.

  • Terapia del Dolore

    Un trattamento laser ad alta intensità innovativo nel campo della terapia del dolore, dotato di potente azione antinfiammatoria e spiccata azione antidolorifica da risultati positivi in un’altissima percentuale conferisce al paziente la scomparsa o un controllo ottimale del dolore migliorando la qualità di vita.

    Clicca e continua a leggere.

  • Medicina Estetica

    Ormai sia uomini che donne mostrano sempre maggiore interesse per la cura dell’aspetto fisico. La medicina estetica svolge un ruolo di prevenzione e terapia di piccoli inestetismi con metodiche a basso rischio ma altrettanto efficaci per mascherare i segni del tempo e aumentare il benessere psicofisico dell’individuo.

    Clicca e continua a leggere.

Filler: Trattamenti e Indicazioni

12th luglio 2012 | Medicina Estetica

Il filler dall’inglese to fill = riempire è un prodotto completamente biocompatibile con il nostro organismo che ha lo scopo, una volta infiltrato nel derma della pelle, di riempire appunto le depressioni che si formano sul viso o sul collo con il passare degli anni. Infatti in seguito ai processi d’invecchiamento della cute, sia per cause fisiologiche che per effetto delle radiazioni solari o dei radicali liberi, si determina la riduzione di alcuni importanti costituenti del derma, compreso l’acido ialuronico, e per questo motivo assistiamo alla comparsa delle rughe. I materiali di riempimento sono classificati riassorbibili, semi permanenti e permanenti. Vista la presenza in passato di effetti collaterali non prevedibili e gestibili dei filler permanenti attualmente si usano soltanto filler riassorbibili.

La sostanza maggiormente utilizzata e sicura attualmente è l’acido ialuronico, elemento normalmente presente nella nostra cute e quindi perfettamente biocompatibile, esistono varie formulazioni da quelle dedicate alla correzione di rughe superficiali e sottili fino a quelle utilizzate per la profondità e per la correzione dei volumi. E’ ottenuto con moderne tecniche di bioingegneria e non è necessario alcun test allergico preliminare. L’acido ialuronico è un filler temporaneo, in quanto a distanza di alcuni mesi dall’impianto tende gradualmente ad essere degradato e riassorbito dall’organismo.

La velocità con il quale esso viene riassorbito dipende essenzialmente dallo stile di vita (alimentazione, fumo, stress), dal tipo di pelle, dall’abitudine a prolungate esposizioni solari in assenza di adeguata protezione; la durata di un impianto di acido ialuronico è comunque generalmente compresa fra i sei mesi ed un anno. Il campo di applicazione del filler è il trattamento delle rughe del terzo medio ed inferiore del volto: solchi naso-genieni, labbra, zona periorale, commessure orali, rughe della marionetta, rughe labiali, ridefinire l’ovale del viso, area mandibolare e mento ridonare volume agli zigomi. Le rughe della fronte o quelle che possono contornare gli occhi, le cosiddette “zampe di gallina” traggono invece maggiore beneficio dall’iniezione della tossina botulinica dal momento che si tratta di rughe più facilmente soggette alle sollecitazioni della mimica facciale e in questo caso il trattamento puo essere solo integrato con il filler a base di acido ialuronico migliorando il risultato finale. Oltre all’acido ialuronico un altro filler riassorbibile è l’idrossiapatite di calcio un nuovo filler, completamente riassorbibile, ma con una durata che supera l’anno, approvato negli Stati Uniti dalla F.D.A. (Food and Drug Administration, l’Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali). E’costituito da microsfere sintetiche di idrossiapatite di calcio ed una soluzione acquosa di gel. Le microsfere sono formate da ioni calcio e fosfato che sono presenti anche nell’epidermide (lo strato superficiale della pelle), nell’osso e nei denti.

Il prodotto è biocompatibile al 100%, quindi non è necessario effettuare alcun test allergico prima del trattamento. Per le caratteristiche altamente volumizzanti di questo filler è necessaria un minor quantità di materiale rispetto ad un trattamento con acido ialuronico: si arriva ad un risparmio di circa il 30% di prodotto ottenendo inoltre una correzione estetica di maggior durata.
L’azione del filler è immediata e visibile e con l’infiltrazione si ottiene anche un’importante azione di stimolo alla crescita del proprio collagene naturale ristrutturando quindi la pelle e rendendola più compatta e giovane.
E’ ideale per aumentare il volume degli zigomi, per dare risalto ad un mento sfuggente, per correggere le rughe ai lati della bocca che danno un aspetto triste al sorriso, per correggere il profilo del naso e per ridefinire i contorni del viso, sempre con un risultato molto naturale che esalta la bellezza del volto, è controindicato per le labbra. Il liquid lifting è un nuovo approccio al ringiovanimento del viso non chirurgico mediante l’utilizzo di filler riassorbibili agendo contemporaneamente in diverse zone del viso. La durata di una seduta è di circa 30 minuti, le infiltrazioni vengono effettuate con un ago molto sottile, è possibile eliminare la sensazione dolorosa dell’iniezione mediante l’apposizione di una crema anestetica.

E’ possibile usare per alcuni trattamenti riempitivi le micro cannule che sono aghi sottili con una punta smussa che traumatizzano di meno il sottocutaneo e consentono di trattare zone ampie con pochi accessi. Come per tutti i trattamenti infiltrativi è possibile osservare un leggero, locale arrossamento che scompare dopo poche ore e talora la formazione di piccoli lividi nei punti di iniezione facilmente copribili con un normale fondotinta e riassorbibili nel giro di qualche giorno. Il risultato è immediato e si stabilizza nel giro di 3-4 giorni tempo in cui il prodotto iniettato si integra completamente con il tessuto sottocutaneo.

Le controindicazioni all’impianto di Filler sono:

  • Allergia cutanea in atto
  • Gravidanza in corso
  • Collagenopatie
  • Herpes in fase attiva
  • Malattie dermatologiche autoimmunitarie
  • Disfunzioni della coagulazione del sangue