• Laserterapia e trattamento del dolore

    La laserterapia ad alta intensità (Hilterapia) è una terapia innovativa con laser Nd:YAG (1064 nm) ad emissione pulsata, che consente di trattare in assoluta sicurezza tutti gli stati infiammatori, anche profondi…

    Continua a leggere.
  • Trattamento della cellulite

    La cellulite (propriamente PEFS Pannicolopatia edematosa-fibro-sclerotica) è un processo infiammatorio cronico dell’arto inferiore che comprende modificazioni del pannicolo adiposo, ispessimento del connettivo fino alla sclerosi e alla fibro-nodosita…

    Continua a leggere.
  • Epilazione Laser

    L’epilazione Laser può essere applicata con successo in tutti quei casi nei quali e’ necessario contrastare la crescita pilifera. Ottimi risultati si hanno nelle forme di irsutismo femminile, cioè l’eccesso di peli in maggior concentrazione in aree non abituali per la donna e con una particolare disposizione di tipo maschile.

    Continua a leggere.

Radiofrequenza

20th Settembre 2019 | Medicina

La radiofrequenza, sfrutta il principio della produzione di calore. Durante il trattamento si sviluppa calore che viene trasferito alcuni millimetri sotto la pelle. La sua applicazione nella medicina estetica trova molteplici impieghi come nel trattamento del rilassamento cutaneo (lassità della pelle), delle rughe e dell’acne in fase attiva. La metodologia non è invasiva, rimodella e ristruttura i tessuti in profondità, ed è efficace anche in altri protocolli: trattamenti Anti-age, cellulite, adiposità localizzata e atonia. L’effetto bio-fisico della RF si basa sulla trasformazione in calore dell’energia; ciò avviene per l’oscillazione molecolare dovuta a uno spostamento rotazionale degli elettroliti intracellulari per l’azione del campo magnetico indotto dalla R.F.

. Il tutto ottenuto senza alcuna invasività e senza indurre danni ai tessuti cutanei superficiali e profondi. L’intervento non richiede anestesia ma l’utilizzo di un Gel. Vanno effettuati lenti passaggi sulla zona interessata mantenendo il manipolo perpendicolare al piano di applicazione, abitualmente si procede con una seduta a settimana per un totale di circa 5 sedute.
Anche sull’addome, rilassato post partum è possibile intervenire con ottimi risultati.

La radiofrequenza è utilizzata per: trattamento delle rughe, trattamento del rilassamento delle pelle del viso, ringiovanimento del viso, lassità cutanea del profilo mandibolare, del sotto al mento, delle guance, e delle sopracciglia, trattamento dell’acne attiva, trattamento corpo dove tratta efficacemente la cellulite senza complicazioni, in modo non invasivo e non doloroso.
Il calore prodotto dalla radiofrequenza, provoca la contrazione delle fibre di collagene per una azione di denaturazione ed induce una proliferazione dei fibroblasti e, quindi, una produzione di nuovo collagene. Si ottiene un effetto lifting di stiramento e rassodamento della pelle, con attenuazione delle rughe e scomparsa dei segni dell’invecchiamento . Un effetto secondario, ma interessante è costituito dalla riduzione di volume delle ghiandole sebacee.

Questi effetti sono visibili anche a distanza di diversi mesi.

L’ applicazione provoca una leggera sensazione di calore, con scarso rossore, per cui subito dopo si può tornare alle normali attività. Le complicanze possibili sono rappresentate da eritema, edema ed alterazioni della sensibilità della parte trattata. Gli effetti della radiofrequenza sono graduali e si evidenziano con il passare dei giorni , raggiungendo il massimo effetto anche dopo 4 mesi dal trattamento. Questi risultati sono stabili e duraturi per parecchi mesi nelle zone di volume ridotto, mentre nelle zone più voluminose come l’addome, le gambe o le braccia sono opportuni applicazioni di mantenimento. Evidenti risultati si ottengono al volto, alle guance, sulla fronte e sul collo, nonché sull’ addome ed ai fianchi negli accumuli di cellulite.
Le controindicazioni sono: gravidanza, malattie autoimmuni ( sclerodermia e lupus eritematoso), coagulopatie e cardiopatie gravi, portatori di stimolatori cardiaci e protesi metalliche, diabete scompensato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi